ABCD Salone Orientamenti 2013

da Il Giornale della Giunta della Regione Liguria

Diciottesima edizione per ABCD + Orientamenti, punto di riferimento nazionale per il mondo dell’education organizzato da Fiera di Genova, Regione Liguria, Provincia di Genova, Università di Genova, Camera di Commercio e Ufficio Scolastico Regionale. Tre giorni - dal 13 al 15 novembre - di esposizione, conferenze e laboratori per lenuove generazioni. E, cinquant'anni dopo, l'incipit “I have a dream” del discorso di Martin Luther King sull’integrazione razziale fa da fil rouge per ABCD + Orientamenti: “Io ho un sogno, nello studio, nel lavoro e nella vita” per coinvolgere docenti, operatori, aziende, studenti e famiglie. 
Spazio ai sogni, quindi, ma anche al pragmatismo.


L’edizione 2013 dedica uno spazio rilevante all'innovazione tecnologica, con il Miur e con molte aziende del settore, al turismo sostenibile e alla didattica per l’infanzia, senza trascurare i temi "classici" del salone:l'orientamento scolastico, universitario e formativo, le opportunità di ingresso nel mondo del lavoro e lacreazione di impresa. Fondamentale e complementare alle iniziative ministeriali per i docenti in visita il programma di incontri e laboratori interattivi proposto dalle aziende dell’innovation technology presenti in Fiera tra cui Microsoft, Intel, Apple e HP, Casio, Vodafone con il primo pacchetto ideato per le scuole, Samsung, SmartMedia, Synergie, le new entry Mobility.it, Eugeni Tecnologie e Kion e dai grandi editori digitali Giunti e Mondadori.

Importanti anche gli approfondimenti proposti dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria, trasversali a tutti i focus di ABCD+Orientamenti: dall’internazionalizzazione e mobilità all’innovazione tecnologica, didattica e metodologica, dal tema delle migrazioni e dell’interculturalità allo stare bene a scuola.

 

Esordio ligure per le Olimpiadi dei Mestieri, con le selezioni regionali: i migliori rappresentanti del mondo della scuola, della formazione e delle associazioni nei settori del food and beverage, dell'automazione e tecnologie digitali, del trucco e acconciatura, dell'edilizia, della meccanica e del tessile e abbigliamento si sfideranno realizzando un “manufatto” o mettendo in mostra la propria abilità in uno specifico servizio del “mestiere” svolto. 

Sempre in tema di eccellenze, si svolgerà la Prima Convention regionale delle eccellenze scolastiche nella quale gli studenti delle scuole superiori e gli universitari di tutta la Liguria gareggeranno tra di loro presentando, in un tempo stabilito, i progetti più significativi e innovativi che hanno realizzato. 
 

Orientamenti, suddiviso in area Junior e Senior, sarà, come sempre, una vetrina interattiva rivolta agli studenti e alle loro famiglie per fornire le informazioni, gli strumenti e le occasioni di dialogo per conoscere tutta l'offerta formativa della Liguria e avere un primo contatto con il mondo del lavoro fino ad arrivare alla creazione di impresa. Tra le iniziative più significative ci sono la prima Convention Nazionale sull’alternanza Scuola Lavoro, organizzata dal Coordinamento delle Regioni, da Miur e da Indire (Sala Martin Luther King, mercoledì ore 9,30-13,30) e l'“Odissea dei ragazzi”, progetto teatrale di storie vissute di Laura Sicignano e Valentina Traverso, con Sara Cianfriglia, Emmanuel, Kara, Pashupatti, Safi, Waheedullah, Shahzeb (mercoledì ore 17, Area Eventi). 
Giovedì 14 la “V edizione del Forum Internazionale dell’Orientamento” (Sala Martin Luther King, ore 9,30-13,30): durante il secondo giorno del Forum si parlerà degli importanti contributi sul tema della “Youth guarantee: I giovani incontrano i responsabili delle politiche per l'occupazione italiani ed europei”.

 

“Il lavoro da fare in tema di orientamento è davvero tantissimo - ha detto l'assessore regionale alla formazione Sergio Rossetti - ma importanti azioni sono già state portate avanti negli anni dai diversi soggetti. Dal Forum Nazionale dell'Orientamento, che si svolge ogni anno durante il Salone ABCD+Orientamenti, alla Carta di Genova per arrivare al lavoro portato avanti con i Ministeri perché si costruisca un sistema integrato tra reti locali ed esperienze nazionali e si sostenga chi opera nel settore”. 
I primi passi, concreti, sono già una realtà visto che la Regione entro la fine dell'anno avrà investito, tra bandi e Salone, oltre 900 mila euro a dimostrazione dell'impegno e della volontà di operare concretamente “i bandi vogliono sostenere il lavoro fatto non nelle singole scuole ma dalle reti tra scuole diverse e nello stesso tempo sostenere gli insegnanti che si occupano di orientamento scolastico”.