Analisi congiunturale: previsione dell'andamento per il secondo trimestre 2011 dell'industria in Liguria

In peggioramento il clima di fiducia sulle prospettive a medio termine dell’industria ligure rispetto a quanto rilevato nel dicembre scorso.
Pur mantenendosi ancora in terreno positivo, i saldi tra ottimisti e pessimisti sui diversi indicatori sono sostanzialmente dimezzati. A livello territoriale le difficoltà maggiori vengono registrate a Genova. Per quanto riguarda le filiere e i comparti produttivi, permane lo stato di grave crisi che affligge da tempo il settore dell’edilizia, al quale si affiancano le pesanti preoccupazioni che provengono dalla cantieristica circa l’acquisizione di ordini, anche dalla clientela estera. Al contrario, segnali migliori alla media provengono dalla chimica, dalla plastica e almeno da alcuni settori del diversificato comparto della meccanica.