CSC: Indagine rapida sulla produzione industriale - Luglio 2016

Marginale incremento dell'attività in Luglio: +0.2% su Giugno 

Il CSC rileva un incremento della produzione indu-striale italiana dello 0,2% in luglio su giugno, quando è stata stimata una crescita dello 0,2% su maggio*.

Nel secondo trimestre 2016 l’attività è aumentata dello 0,1% sul primo (da +0,5% sul quarto 2015). Il terzo trimestre registra una variazione congiun-turale acquisita di +0,1%*.

La produzione al netto del diverso numero di gior-nate lavorative è avanzata in luglio dello 0,1% ri-spetto a luglio del 2015; in giugno si era avuto un progresso dello 0,5% sullo stesso mese dell’anno scorso.

Gli ordini in volume hanno registrato un calo dello 0,5% in luglio su giugno (-3,7% su luglio 2015), quando erano scesi dello 0,3% su maggio (-0,5% sui dodici mesi).

Le valutazioni degli imprenditori, seppur più favo-revoli nella rilevazione di luglio (la prima post Bre-xit), sono caratterizzate da un’estrema prudenza e sono coerenti con una stabilizzazione dell’attività nei mesi estivi. L’indicatore di fiducia nel manifat-turiero (indagine ISTAT) è aumentato di 0,2 punti su giugno (a 103,1), quando era avanzato di 0,7 sul mese precedente. Tra le componenti sono mi-gliorati, rispetto a giugno, i giudizi sulla produzione corrente e sugli ordini esteri (peggiorati quelli sugli ordini interni); sono più favorevoli le attese sulla produzione mentre sono più pessimistiche quelle sull’andamento dell’economia italiana.

*Tutte le variazioni mensili sono calcolate sui dati corretti per il diverso numero di giornate lavorative e destagionalizzati.

Fonte: www.confindustria.it