Giovani Confindustria, Gay: più risorse per il Sud, serve piano organico di crescita

Le risorse stanziate dal governo nella legge di Stabilità per il Sud non sono sufficienti.

È il monito lanciato dal presidente dei giovani imprenditori di Confindustria, Marco Gay, che al 30° convegno di Capri «Patrimonio Italia. Cambiamo punto di vista» ha chiesto «un piano organico di crescita» per le regioni meridionali e un progetto di politica industriale per il Paese.

«Dove è finito il “Master Plan” per il Sud annunciato ad agosto? - si è domandato Gay - ma, soprattutto, possiamo parlare di Master Plan per il Sud senza avere ancora un piano industriale per l'Italia intera?».

Gay: «Per il Sud solo 150 milioni» «Leggiamo invece che il “master plan” per il Sud - ha aggiunto Gay - sarebbe un insieme di misure che, in tutto, valgono 150 milioni quest’anno, su una finanziaria che vale quasi 30 miliardi».

E che «non ci sono il credito d'imposta per i nuovi investimenti e ampliamenti, quello per la ricerca, i contratti di sviluppo, come invece ci aspettavamo».

Così - ha sottolineato il leader dei giovani industriali - «è troppo poco, quasi inutile!».

Il Sole 24 Ore -  http://24o.it/gxrbVs